Categoria: SEO Wordpress

Google Data Studio

Come esperto Seo WordPress mi ritrovo, una volta al mese, a fare dei report analytics per i siti dei miei clienti. Che cosa sono i report analytics? Sono dei documenti, che si producono con una scadenza fissa, quasi sempre mensile, dove esperti della SEO o del Web Marketing scrivono e spiegano l’andamento delle visite di un sito web o anche di una campagna advertising.

Che cosa è Google Data Studio?

Google Data Studio è uno strumento che permette di trasformare i nostri dati analytics in grafici a torta o a tabelle con un semplice click!

Le sue potenzialità sono molte e ci permettono di realizzare grafici o modificarli con molta semplicità:

  • Ti permette di creare dei grafici impostando una data di inizio e di fine;
  • Puoi cambiare i grafici effettuando un semplice click sul grafico, dove potrai modificare o aggiungere dimensioni diverse;
  • Potrai paragonare il periodo di tempo che stai analizzando con il periodo precedente;

Le dimensioni rappresentano la tipologia di dato che abbiamo nel nostro grafico, ad esempio può essere una dimensione la fonte di traffico di un sito web, o le pagine di un sito web che ricevono maggiori visite.
Oltre alle dimensioni su Google Data Studio ci sono le metriche, che rappresentano un rapporto tra due diverse metriche. Un esempio di metrica può essere il rapporto tra Tempo medio sul sito/ Tipologia di Utente, o Tempo medio sul sito/ Lingua dell’ utente.
Più metriche mettiamo e più avremo un grafico personalizzato.

Come esportare i dati analytics su Google Data Studio?

Ovviamente per creare un grafico ci serviranno dei dati, questi dati non dovremmo importarli a mano. Infatti Google Data Studio ti permette di decidere da quale fonte prendere i dati, definite Risorse, e sono moltissime di quelle che vengono usati oggi per tracciare l’andamento di un sito web o anche di un canale video YouTube:

  • Connettore AdWords
  • Connettore Attribution 360
  • Connettore DoubleClick Campaign Manager (DCM)
  • Connettore Fogli Google
  • Connettore Google Analytics
  • Connettore Search Console
  • Connettore YouTube Analytics
  • Firebase (tramite BigQuery)

Quindi senza mettersi a scrivere a mano i dati che ci servono per fare i nostri grafici, ci basterà scegliere una di queste risorse Google elencate qui sopra e con un semplice click avremo tutti i dati che ci servono.
Oltre a connettersi con i prodotti Google, Data Studio supporta anche le importazioni da diverse tipologie di database:

  • Connettore BigQuery
  • Connettore Google Cloud SQL
  • Connettore MySQL
  • Connettore PostgreSQL

Come tutti gli strumenti Google, c’è la possibilità di condividere i report con un altro utente Google o renderlo completamente pubblico.

Con Google Data Studio puoi creare qualsiasi tipologia di grafico:

  • Mappa Geografica
  • Grafico a Torta
  • Grafico a Barre
  • Grafico a Punti
  • Grafico Area
  • E molti altri ancora..

Se ti piace fare grafici dettagliati, Google Data Studio potrà rivelarsi uno strumento molto utile che potrai usare per creare report dettagliati e completi.

Ci sono molte altre cose da dire su Google Data Studio e spero di averti fatto capire con questa breve panoramica cosa puoi fare.

Hai bisogno di una consulenza SEO WORDPRESS?

Significato di SEO

Come il braeadcrumb può favorire l’indicizzazione di un sito

Mi presento, mi chiamo Angelo e sono un Consulente SEO

Ciao mi chiamo Angelo Casarcia, 29 anni (purtroppo ad Ottobre saranno 30) e mi occupo di servizi web, come Consulente SEO o realizzazione siti web!
Ho iniziato la mia esperienza nel web presso una Web Agency di Latina dove ho appreso le prime nozioni della SEO e realizzare i primi siti web. Successivamente ho iniziato a lavorare presso una piccola ditta dove il cuore dell’azienda era tutto concentrato sulla vendita online dei propri prodotti.
Il mio compito è stato quello di realizzare un E-commerce con ottimizzazioni SEO, creare un blog con contenuti ottimizzati e gestire i canali social dell’azienda.
Sono entrato a lavorare per l’azienda che era situata dentro un locale di 80 mq, quando il mio rapporto lavorativo si è concluso (dopo 3 anni) l’azienda non aveva più un semplice locale ma un magazzino di 200mq. Grazie al commercio dei prodotti sul web, negli anni ha abbattuto la concorrenza ed ha sviluppato anche un sito B2B.
Ho deciso di terminare il mio rapporto lavorativo perchè volevo occuparmi di altri settori del web, e l’unico modo per fare questo era quello di diventare un Freelance!
Dal 2013 fornisco servizi web per privati o piccole e medie imprese e agenzie di comunicazione. Affianco i miei clienti in un periodo di tempo duraturo, o determinato, partendo sempre dalle esigenze e dagli obiettivi che mi vengono richiesti.


REALIZZAZIONE SITI WEB

Creo siti web con WordPress, il CMS ( Content Management System) più utilizzato al mondo. Oltre il 35% dei siti mondiali è realizzato con questa struttura che noi professionisti del campo,da un punto di vista gestionale per il cliente finale, preferiamo definire il ‘social network dei siti web’. Questa definizione nasce dalla semplicità con cui il cliente(dopo una formazione fatta da me) può gestire e modificare i contenuti al suo interno.
Individuo per il cliente la struttura grafica e funzionale utile per il raggiungimento dell’obiettivo prefissato.Come programmatore WordPress posso andare ad effettuare modifiche sul codice per andare a migliorare dell’ eventuali mancanze grafiche o funzionali della struttura che con il cliente andremo a scegliere.

Il sito web che andrò a creare per il mio cliente sarà compatibile con tutti i browser e sarà responsive, ovvero visualizzabile da qualsiasi device mobile.
Esistono diverse tipologie di siti web: one page, landing-page, siti vetrina, e-commerce, siti aziendali ecc..
Dal 2013 ho realizzato siti web per diverse tipologie di cliente. Dal piccolo artigiano che vuole portare sul web i suoi prodotti tipici alle piccole/medie imprese già forti del proprio marchio ma con una presenza sul web scarsa o quasi assente.
Mi occupo anche del restyling di un sito web con l’inserimento di una struttura nuova senza perdere l’indicizzazione ottenuta su Google.
Rimozione Malware WordPress, nonostante i continui aggiornamenti rimane una struttura facilmente ‘bucabile’ , quindi vengo contatto per la pulizia di codice infetto o per la realizzazione di interventi per la messa in sicurezza del proprio sito web.
Prestazione struttura WordPress, migliorare e alleggerire la porzione di codice(dove è possibile) aumenta la velocità di navigazione all’interno del sito web. Questo comporta il miglioramento dell’esperienza di chi visita il sito web, facilita e velocizza la lettura del codice da parte di Google favorendo così l’indicizzazione da parte del motore di ricerca.


CONSULENTE SEO

Con il termine SEO (Search Engine Optimization) si vanno ad indicare tutte quelle azioni che hanno come obiettivo il miglioramento dell’indicizzazione del sito web agli occhi dei motori di ricerca.
L’esigenza di questi interventi può essere di diversa natura, ci sono aziende che vogliono aumentare la visibilità del proprio brand sul web, aziende che hanno un sito e-commerce e che vogliono incrementare la vendita dei loro prodotti.
In questi anni ho lavorato per aziende che come esigenza avevano l’obiettivo di acquisire nuovi clienti sul web, o semplici artigiani che volevano provare a vendere i propri prodotti artigianali.Aziende che volevano una comunicazione sul proprio sito web ottimizzata rispetto al loro servizio.
Quando mi si chiede una consulenza SEO per un progetto web già avviato effettuo un’ analisi gratuita sul sito web per individuare le criticità e i possibili miglioramenti.
Discorso leggermente diverso quando mi si chiede una consulenza per un progetto web non ancora avviato, come ad esempio la vendita di un determinato prodotto.
In questo caso avvio un’analisi sul web per cercare di capire le potenzialità del settore e come si comportano i competitor principali.
Ma quando si parla di Consulenza SEO si vanno a toccare diversi aspetti della visibilità sul web:

  • SEM
  • Campagne PPC ( Adword)
  • Analytics
  • Canali Social( Advertising, gestione pagine e pubblicazione contenuti)
  • Contenuti del sito
  • Impostazione Pagine
  • Struttura interna ed esterna al sito (link building).

Tutti questi aspetti(ed altri), rientrano a far parte della consulenza SEO, per alcune aziende o privati gestisco tutto questo pacchetto su un discorso annuale, ma ci sono anche dei clienti dove ho effettuato interventi singoli per un determinato periodo.


PROGRAMMATORE WORDPRESS

Come già vi ho descritto inizialmente realizzo siti web con WordPress. Ma non sempre le strutture che seleziono hanno l’aspetto grafico che il cliente si aspetta sul proprio sito web. In questi casi andrò intervenire per modificare porzioni di codice o realizzare ad esempio un template di pagina dedicata.
Vengo contattato per modifiche di plugin esistenti o per la progettazione di uno nuovo per una determinata specifica funzione.


Contattami per avere una consulenza gratuita per la realizzazione di un sito web o per migliorare la visibilità del tuo brand o della tua azienda.
Scrivimi ad info@angelocasarcia.it o chiamami al:

contattami-nero-angelocasarcia-it

Cosa sono le short-tail e long-tail

Short-Tail e Long-Tail

Come consulente SEO oggi vorrei parlarvi di uno dei punti base che rappresenta  e fa parte della logica di costruire un sito web seguendo le logiche SEO, sto parlando delle parole chiavi che si possono suddividere in due categorie: short-tail e long-tail.

Le parole chiave sono essenziali per aiutare i motori di ricerca a collegare i vostri siti a certe parole, termini o frasi. Le parole chiavi possono essere suddivisi in:

  • Individuali: “ bicicletta”
  • Un insieme di parole: “vita sana con la bicicletta”
  • Frasi che contengono molte parole: “faccio una vita sana con la bicicletta e non prendo la macchina”

Questa è una delle differenze esistenti tra parole chiave short-tail e long-tail, che rispecchiano la differenza tra mercati ad ampio raggio a quelli di nicchia. E’ comunque ottimale aggiungere entrambe queste categorie di parole chiavi nel vostro blog,URL, ecommerce, sito vetrina, articoli ed immagini stando attenti al loro utilizzo in maniera precisa e studiata!

Le vostre migliori parole chiave descriveranno al meglio il contenuto del vostro sito web, ma seguendo la logica solamente alcune parole vi saranno veramente utili, e questo dipende dal volume di ricerca delle parole che volete usare e dalla tipologia di concorrenza!

Se quest’ultima ha un valore basso non avrete problemi a raggiungere la cima della pagina di ricerca, viceversa ci vorrà più tempo e dovrete usare molte accortezze SEO.

Short-Tail e Long-Tail come individuare le parole?

Quando mi contattano per avviare un nuovo progetto, soprattutto ecommerce, chiedo sempre quale sia il settore su cui il cliente vuole puntare. A volte capita anche che il cliente mi sà comunicare qual è la parola con cui vorrebbe farsi trovare dai nuovi clienti e partendo da questo inizio a stilare una lista di parole chiavi utili per questo nuovo progetto.

Esistono diversi tool che permettono di creare una lista di parole che fanno parte ad un determinato settore o di campi che come li definisco io ‘fanno da contorno’ a quello principale.L’individualizzazione di quest’ultimi vi sarà utile per strutturare il sito in maniera ottimale per il vostro cliente tipo.
Per effettuare questa ricerca vi consiglio di usare i tools di Google.

Inizialmente la vostra lista di parole sarà molto lunga, ma non vi scoraggiate! Determinare le migliori parole chiavi aumenta la possibilità di raggiungere i primi posti.

Ora che avete questa lista lunga dividetela per short-tail e long-tail, le prime sono generiche e molto competitive e rispetto ad un determinato settore non superano le 5 unità. Le long-tail invece sono più specifiche, sono formate sia da parole e che da frasi, e vengono utilizzati in punti specifici del sito web.

Una volta raccolto le parole chiave che ci piacciono di più o che fanno parte del nostro settore, con il tool di Google andiamo a cercare qual è il volume di ricerca mensile di queste parole. Otterremo un valore(ricordare che oscilla in base al mese e al settore) che le parole hanno nel web, e da questo potremmo decidere su quale puntare e programmare l’inserimento sul nostro sito web. Inoltre grazie a Google possiamo impostare la ricerca in base a diversi criteri:

  • Lingua
  • Località
  • Costo per Click
  • Possibilità di escludere parole chiavi
  • ed altri impostazioni….

Inizialmente è importante concentrarsi sulle parole ‘basi’ del nostro sito web, perché rappresentano meglio il volume di ricerca mensile e la concorrenza vera e propria.

Le parole short-tail si useranno ad esempio per la vostra URL, meta description, titoli pagina e all’interno del vostro contenuto. Le parole chiave long-tail si useranno nei titoli del blog, titoli di pagina, articoli ed ecc…

Ci sarà un effetto dove short e long si intrecceranno, ma se userete le parole nei loro punti esatti con il tempo andranno a creare un’ottima visibilità.
Capiterà che non raggiungerete la prima posizione grazie al titolo di pagina del vostro sito web, ma otterrete il risultato opposto con un articolo di blog. Con il tempo noterete che quest’ultimo darà una mano al primo per salire le posizioni nella SERP.

Con il tempo capirete che non è possibile tentare di commercializzare tutte le parole chiavi che avete trovato, ma dovrete cercare di ottimizzare quelle che avete individuato e che fanno parte del vostro settore.

Spero di averti spiegato cosa sono le short-tail e long-tail e come si cercano. Se hai problemi o vorresti creare un progetto ma non sai come affrontarlo contattami come consulente SEO adinfo@angelocasarcia.it

o chiamami al numero:
contattami-nero-angelocasarcia-it

Farmaforniture parteciperà al ‘National Forum for Latino Healthcare 2016’

L’azienda per cui lavoro, tramite contratto di collaborazione, in cui svolgo un ruolo di creazione e gestione siti aziendali, campagne marketing e comunicazione aziendale sul web,attività di blogger, parteciperà ad un importa forum negli Stati Uniti d’America.

Farmaforniture S.R.L., in collaborazione con Health Innovation Globally, parteciperà all’evento che si terrà ad Austin in Texas dal 24 al 26 di ottobre 2016 organizzato dal National Forum for Latino Healthcare Executives (NFLHE); si terranno tavoli di discussione sulle best practices in medicina, sui più innovativi strumenti, la ricerca ed i trend nella sanità finalizzati al miglioramento del benessere, della Cultural Competency, e della accessibilità alle cure.Il Vice Direttore di Farmaforniture S.R.L. Roberto Coronati terrà uno speech sull’innovativo sistema RHS e la sua utilità nel rendere accessibile la diagnosi di base anche alla popolazione di cultura ispanica, semplificando l’accesso alle cure da parte di medici di lingua spagnola distanti dai pazienti, con dati clinici dei pazienti sempre disponibili anche nella loro lingua nativa.

 

Verrà presentata l’intero sistema RHS formato da:

  •  RHS PRO  soluzione di assistenza sanitaria  che ha lo scopo di ridurre il tempo e il percorso che un paziente deve effettuare per ottenere una diagnosi ed una cura, ponendosi come obbiettivo il miglioramento del servizio di assistenza sanitaria alle popolazioni, incrementando la prevenzione ed il controllo della salute e riducendo la spesa per le istituzioni sanitarie;
  • RHS COMPACT Il suo punto di forza sono le dimensioni e la sua duttilità.  Le sue misure sono (194cmx47,7cmx52cm)  e permettono la possibilità di inserimento della RHS COMPACT in contesti con poco spazio o in situazioni geografiche poco servite;
  • RHS APP  applicazione per telefonia mobile studiata esclusivamente  per chi svolge la professione medica.

Per maggiori informazioni sull’evento :

http://www.nflhe.org/blog/nflhe-latino-healthcare-leadership-summit-where-leaders-connect/

Se sei un azienda ti serve una figura professionale come la mia, contattami come   consulente seo  programmatore WordPress.

Contattami tramite  angelocasarcia@gmail.com o chiamami al contattami-nero-angelocasarcia-it