Un Content Delivery Network (CDN) funziona fornendo nodi server alternativi per gli utenti per scaricare risorse (di solito contenuti statici come immagini e JavaScript). Questi nodi si diffondono in tutto il mondo, quindi sono geograficamente più vicini ai tuoi utenti, garantendo una risposta più rapida e tempi di download dei contenuti dovuti a una latenza ridotta.

Mentre i CDN sono una soluzione appropriata per la maggior parte dei siti web alla ricerca di miglioramenti della velocità, non tutti i siti ne hanno necessariamente bisogno. È importante capire come funzionano i Content Delivery Network e, in definitiva, se i benefici valgono il costo di aggiungerne uno.

Cos’è un CDN?

Un CDN è essenzialmente una rete di server dislocati geograficamente. Ogni nodo CDN (chiamato anche Edge Server) memorizza nella cache il contenuto statico di un sito come le immagini, i file CSS / JS e altri componenti strutturali. La maggior parte del tempo di caricamento della pagina di un utente finale viene speso per il recupero di questo contenuto, e quindi conviene fornire questi “blocchi” di un sito nel maggior numero possibile di nodi server, distribuiti in tutto il mondo.

Quando un utente richiede il tuo sito, il nodo più vicino in prossimità dell’utente fornirà il contenuto statico, garantendo la distanza più breve per il trasferimento dei dati (latenza ridotta), fornendo quindi l’esperienza del sito più veloce.

Come funziona un CDN?

Per ridurre al minimo la distanza tra i visitatori e il server del tuo sito web, un CDN archivia una versione memorizzata nella cache del suo contenuto in più posizioni geografiche (ad esempio punti di presenza o PoP). Ogni PoP contiene un numero di server di memorizzazione nella cache, responsabili della consegna dei contenuti ai visitatori nelle vicinanze.

In sostanza, un CDN mette i tuoi contenuti in molti posti contemporaneamente, fornendo una copertura superiore ai tuoi utenti. Ad esempio, quando qualcuno a Londra accede al tuo sito web ospitato negli Stati Uniti, lo fa attraverso un PoP locale del Regno Unito. Questo è molto più rapido che far viaggiare le richieste del visitatore e le tue risposte per tutta la larghezza dell’Atlantico e tornare indietro.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo di un CDN?

I principali vantaggi per la maggior parte degli utenti dell’utilizzo di un CDN possono essere suddivisi in 4 diversi componenti:

  • Migliorare i tempi di caricamento del sito web: distribuendo il contenuto più vicino ai visitatori del sito web utilizzando un server CDN nelle vicinanze (tra le altre ottimizzazioni), i visitatori sperimentano tempi di caricamento delle pagine più rapidi. Poiché i visitatori sono più inclini a fuggire da un sito con un caricamento lento. Un Content Delivery Network può ridurre la frequenza di rimbalzo e aumentare la quantità di tempo che le persone trascorrono sul sito.
  • Riduzione dei costi della larghezza di banda: i costi di consumo dell’ampiezza di banda per l’hosting di siti web rappresentano una spesa primaria per i siti web. Attraverso la memorizzazione nella cache e altre ottimizzazioni, i CDN sono in grado di ridurre la quantità di dati che un server di origine deve fornire, riducendo così i costi di hosting per i proprietari dei siti web.
  • Aumentare la disponibilità dei contenuti e la ridondanza: grandi quantità di traffico o guasti hardware possono interrompere la normale funzione del sito web. Grazie alla loro natura distribuita, un CDN può gestire più traffico e resistere agli errori hardware meglio di molti server di origine.
  • Migliorare la sicurezza dei siti web: un CDN può migliorare la sicurezza fornendo attenuazione DDoS, miglioramenti ai certificati di sicurezza e altre ottimizzazioni.

Conviene quindi avere un CDN sul proprio sito?

I Content Delivery Network sono un modo popolare per distribuire il traffico e stanno diventando quasi un requisito necessario per poter eseguire applicazioni web veloci e affidabili su larga scala. Con un CDN, gli utenti scaricano contenuti da server di terze parti locali invece che da server di proprietà distanti. Ciò migliora le prestazioni e riduce anche la necessità per le aziende di costruire e mantenere la propria rete globale. Si può affermare quindi che un CDN aiuta a fornire all’utente finale la migliore esperienza possibile quando interagisce con il contenuto di un sito web.

Angelo Casarcia

Ciao Sono Angelo, sono qui per aiutarti a realizzare il tuo progetto o per risolvere un problema. Da 10 anni mi occupo di SEO WordPress, aiuto le aziende o singoli professionisti ad aumentare le visite del proprio sito web per raggiungere il loro obiettivo.

Leggi Altri Articoli

I miei canali Social:
TwitterFacebookLinkedIn